Password dimenticata? Nome utente dimenticato? Registrati
login |  logout |  register
Cellulare DESTINATARIO *
MITTENTE
TESTO DEL MESSAGGIO *
* obbligatorio
logotype
Sei qui: Home Sito Ingonline Manutenzione caldaie a gas metano: ogni quanto farla?
Manutenzione caldaie a gas metano: ogni quanto farla?
Votazione Utente: / 8
ScarsoOttimo 
Scritto da Ciardi Ing. Matteo   
Domenica 17 Novembre 2013 19:22

Cerchiamo di spiegare in modo chiaro ogni quanto tempo va eseguita la manutenzione delle caldaie a gas per riscaldamento ed acqua sanitaria e che tipo di verifiche vengono effettuate. (D.Lgs 192/05 Allegato L e s.m.i.) 

Prima di tutto la distinzione da fare è tra caldaie di potenza termica fino a 35 kWt (t indica una potenza termica) e superiore a 35 kWt. In questo articolo prenderemo in esame le caldaie fino a 35 kWt che sono quelle installate nelle abitazioni e nei medio piccoli esercizi commerciali e artigianali. Per la trattazione di caldaie di potenza superiore si consiglia di contattare progettisti e consulenti o ingonline.biz.

L'ipotesi è di avere una caldaia con potenza termica fino a 35 kWt che utilizza come combustibile Metano nella forma gassosa. Per i combustibili solidi o liquidi le cose cambiano.

Distinguiamo prima tre tipi di verifiche che vengono eseguite:

1) manutenzione: pulizia e verifiche visive della caldaia

2) analisi dei fumi: verifica attraverso un particolare strumento delle emissioni della caldaia

3) verifica del rendimento della caldaia: come al punto 2).

Ogni quanto tempo va eseguita la manutenzione periodica della caldaia? La manutenzione è stabilita nella sua cadenza (obbligatoria) dal D.Lgs 192/05 Allegato L e s.m.i.. Stabilisce che questa operazione insieme a tutti i controlli definiti dal costruttore vada eseguita con la cadenza che impone l'installatore o il costruttore della caldaia. Oggi molto spesso si sente parlare di un nuovo decreto che regola la manutenzione delle caldaie ma questo non varia niente rispetto a quanto sopra. Tutti i costruttori, escluso uno, impone che le caldaie a gas siano verificate con manutenzione ogni anno. Questo indica chiaramente la precarietà del prodotto in quanto se fosse robusto, affidabile e prestazionale potrebbe esse verificato anche con periodi più lunghi.

I punti 2) e 3) vengono eseguiti con la stessa operazione di verifica e con lo stesso strumento quindi non sono distinte ma si possono considerare insieme. La loro cadenza è quadriennale se il combustibile è gas e biennale se è solido e liquido. Se un'analisi dei fumi e rendimento è stata fatta nel 2012, è da questa data che si iniziano a contare i 4 anni. Lo stesso se è stata fatta nel 2011, andrà ripetuta dopo 4 anni.

In conclusione ci deve essere differenza di prezzo del servizio di manutenzione e manutenzione più verifica fumi e rendimento. Molti manutentori furbacchioni tendono a svalutare la parte che riguarda la verifica dei fumi e rendimento (proprio perchè viene eseguita ogni quattro anni) per fare un unico prezzo che rimane sempre lo stesso indipendentemente da quello che viene fatto alla caldaia.

 

 

 

Commenti

Commenti (2)
Quale caldaia comprare?
2 Martedì 19 Novembre 2013 14:51
Articolo molto interessante! Una domanda: qual'è quell'unico costruttore che non impone la manutenzione annuale?
Utile anche conoscere il modo in cui i manutentori splittano le voci di costo: facendosi più furbi di loro è possibile spuntare un buon prezzo!
Quale caldaia comprare?
1 Martedì 19 Novembre 2013 14:51
ingonline
Articolo molto interessante! Una domanda: qual'è quell'unico costruttore che non impone la manutenzione annuale?
Utile anche conoscere il modo in cui i manutentori splittano le voci di costo: facendosi più furbi di loro è possibile spuntare un buon prezzo!

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Titolo:
Commento:
  La frase di verifica. Solo lettere minuscole senza spazi.
Frase di verifica:
   

Ultime Notizie

Ultime notizie - internet

Ultime notizie - scienza