Password dimenticata? Nome utente dimenticato? Registrati
login |  logout |  register
Cellulare DESTINATARIO *
MITTENTE
TESTO DEL MESSAGGIO *
* obbligatorio
logotype
Sei qui: Home Sito Ingonline Miscelatore termostatico ISOMIX della Stella ecco i difetti
Miscelatore termostatico ISOMIX della Stella ecco i difetti
Votazione Utente: / 20
ScarsoOttimo 
Scritto da Matteo   
Giovedì 28 Luglio 2011 15:21

Nel video sottostante trovate una valutazione sulla qualità del prodotto: miscelatore termostatico ISOMIX delle rubineterie STELLA

 

 

 

Commenti

Commenti (22)
installatore
22 Mercoledì 01 Ottobre 2014 18:41
silvano m.
sul comportamento della stella sono con voi


sulla qualità non si discute.
Miscelatore termostatico Isomix
21 Lunedì 03 Febbraio 2014 19:45
alberto
Due difetti sono tipici e facili da riparare anche se la Stella si rifiuta di darti spiegazioni o pezzi di ricambio; per me Stella d'ora in poi verrà considerata come costruttore non serio dato che non garantisce negli anni la possibilità di riparazione ed il reperimento dei ricambi di un miscelatore alto di gamma; ti vorrebbe costringere a butttare via il miscelatore di alcuni anni fa e di sostituirlo con un altro per la modica spesa di 300€ + 200 € di mdo
Il difetti della goccia d'acqua che esce dal davanti del miscelatore si risolve semplicemnte smontando la manopola e sostituendo un oring da pochi centesimi.
L'operazione un poco di lavoro ma è semplice se si sa come intervenire
Il secondo difetto e la dissaldatura della serpentina di ottone sensibile alla temperatura dell'acqua
Anche questa è facilmente raggiungibile svitando la flangia del miscelatore dopo aver svitato le due viti che la tratttengono
Come rimuovere il miscelatore
20 Venerdì 17 Gennaio 2014 15:59
Archimede
La "borchia cromata" é il rosone che copre il corpo del miscelatore ed i due rubinetti filtro laterali, può essere ovale, rettangolare, triangolare a seconda del modello, normalmente ha una vitina sulla parte di sotto che lo tiene fissato sulla parte di miscelatore che sporge dal muro.Una volta tolto il rosone vedrai due viti che fissano la parte cromata al corpo in bronzo annegato nel muro. Prima di tutto apri il rubinetto (che di solito é sopra) poi sviti le due viti che fissano la cartuccia e quindi facendo molto piano fai leva tra la parte cromata e quella in bronzo. Attenzione a non rompere gli occhielli che lo fissano al corpo in bronzo altrimenti butti via tutto.
come si rimuove l'isomix?
19 Sabato 28 Dicembre 2013 19:40
alberto
io proprio non riesco a smontare l'isomix... al 4° post Matteo ha detto "Per smontare il corpo cilindrico devi fare forza sul "pernettino" che trovi smontando la borchia cromata triangolare e devi martellare e fare forza NON nel verso di svitare (verso antiorario) ma nel verso di avvitare (verso orario)." ma io questo borchia cromata triangolare non la vedo.
Modifica della cartuccia per utilizzo come normale miscelatore
18 Mercoledì 30 Ottobre 2013 10:06
Archimede
Stufo della politica della Stella, dal momento che non é più possibile revisionarli, ho modificato con successo la cartuccia Isomix adattandogli all'interno una cartuccia di un comunissimo miscelatore da incasso, così, anche se la cartuccia si rovina, con trenta euro ne metti una nuova.
A questo punto ho deciso di vedere se vale la pena di mettere in produzione tale modifica dal momento che di questi miscelatori ce ne sono in giro molti penso possa essere una buona idea. Chiunque fosse interessato mi può contattare per e.mail all'indirizzo euge.lanza(chiocciola)libero.it
privato
17 Lunedì 07 Ottobre 2013 15:30
Orazio Garofalo
La tua recenzione è perfetta. Sei stato chiarissimo e convengo che non sia opportuno acquistare la Stella se si vuole risparmiare nella manutenzione vista la politica dell' Azienda . Mi sembra opportuno spiegare come si deve procedere per eliminare l'Isomix e tornare al sempre affidabile ed economico miscelatore. Ringrazio e spero che qualcuno che lo ha già fatto me lo spieghi . grazie
Grazie
16 Martedì 24 Settembre 2013 17:18
nikpessa
... dei preziosi consigli.
Vi aggiorno appena fatto.
Risposta a smontaggio Isomix
15 Lunedì 23 Settembre 2013 20:25
Ciao Nikpessa,
cerco di rispondere in modo sintetico e chiaro.
1) Il calcare, se non hai l'addolcitore, ha murato il corpo cromato all'interno del miscelatore. Per smontarlo dovrai usare un martello e lo svitol.
2) Per smontare il corpo cilindrico devi fare forza sul "pernettino" che trovi smontando la borchia cromata triangolare e devi martellare e fare forza NON nel verso di svitare (verso antiorario) ma nel verso di avvitare (verso orario). Perchè questo? Perchè il corpo cilindrico è incastrato e fa tenuta con una guarnizione all'interno del miscelatore. Se fai forza in senso antiorario (il verso per svitare) ti si sviterà il corpo cilindrico come faccio vedere nel video ed una parte rimarrà dentro e non verrà via. Se però ti capitasse, non ti preoccupare, basta riavvitare tutto.
Quindi per togliere il cilindro cromato fai forza in senso antiorario ed fai anche leva tra il muro e il "pernettino" stando attento a non romperlo. Se lo rompi non succede nulla. Quello serve solo per fare forza e togliere il cilindro cromato che vedi nel video.
3) I due vitoni che vedi ai lati sono i rubenetti di arresto del miscelatore. Accertati che siano aperti altrimenti se sono leggermente chiusi potrebbero essere loro la causa di una bassa portata. Quando lavori sul miscelatore puoi chiudere loro invece del rubinetto al contatore. Uno è per l'acqua calda e l'altro per quella fredda. Se anche fai dei danni, puoi chiudere loro e la doccia rimane esclusa. Prima però verifica la loro effettiva chiusura. Ruota il rubinetto al miscelatore per aprire l'acqua e ruota il termostato prima verso l'acqua fredda e chiudi il vitone a destra, poi ruota il termostato verso l'acqua calda e chiudi il vitone a sinistra. Se l'acqua si arresta e non esce più allora i due rubinetti sono ancora buoni e se fai danni non avrai problemi con l'acqua.
4) Sinceramente non ho mai svitato i due vitoni e non ti so dire se ci sono i filtri. Se non ricordo male dovrebbero esserci se sviti i due vitoni.
Smontaggio Isomix
14 Lunedì 23 Settembre 2013 09:07
nikpessa
Buongiorno, approfitto dell'interessante recensione e delle risposte già fornite per sottoporre il mio caso.
Ho installato il famigerato Isomix Stella in una doccia usata pochissimo (installata più di 30 anni fa), che ho da poco riattivato.
Esce pochissima acqua, ma il termostato pare che funzioni (quanto meno si riesce a passare dal freddo al caldo).
Vorrei smontare il corpo (lo stesso identico del video), ma non c'è modo di estrarre il cilindro cromato dal corpo a muro (intasato dal calcare???), nè di smontare la leva di comando del termostato: ovviamente avendo preventivamente smontato tutte le viti del caso...
Ho anche un'altro problema: non è possibile escludere l'alimentazione della doccia se non chiudendo l'impianto di casa, e quindi ho paura di proseguire con i miei tentativi per il timore di non poter più riaprire l'impianto.
Prima domanda: le due "vitone" ai lati del termostato sono rubinetti, magari dotati di filtro? Dovrebbero quindi essere smontabili agendo sulla ghiera esterna... Vorrei infatti fare un tentativo pulendo questi componenti per vedere se il flusso migliorasse!
Seconda domanda: per lo smontaggio del corpo centrale com'è meglio procedere? Si fanno dei danni (vd. rottura saldatura...) colpendolo tipo con un martello di gomma per cercare di muoverlo?
Ringrazio in anticipo per la risposta!!!
Risposta a saldatura rotta
13 Giovedì 04 Aprile 2013 17:47
Quando si rompeva la saldatura si faceva prima in senso economico a cambiare il blocco ad aspirale invece di perdere tempo a saldare. Questo da un punto di vista dell'installatore.
L'aspirale è in rame e la saldatura in stagno quindi se uno riesce può provare però all'interno del tubo a spirale in rame c'è un gas che permette la dilatazione del sistema per provvedere alla regolazione della temperatura. Non so adappoggiarci una fiaccola cosa succeda al gas e cosa può compromettere un aventuale risaldatura fatta a mano. Prima di ricomprare la cartuccia che costa diversi soldi puoi provare però di solito si cambiava codesto pezzo perchè era quello che si rompeva per usura.
Saldatura rotta
12 Martedì 02 Aprile 2013 19:10
Paolodacosenza
salve, ma se al mio è rotta la saldatura, si può risaldare? che materiale è?
Risposta a ChriRom1
11 Mercoledì 30 Gennaio 2013 20:25
Ciao,
allora se non si è rotta la saldatura come mostrato nel video puoi tarare la temperatura come ti spiego. Hai bisogno di un termometro oppure se hai una caldaia murale a gas di quelle recenti vai a vedere a che temperatura è impostata l'acqua calda sanitaria. Puoi vedere dal termostato o dalla caldaia, generalmente entrando dentro il menù del termostato. Se sai la temperatura di uscita puoi regolare così il miscelatore.
1) Togli la vite che regge la manopola nera o bianca. La vite si trova sotto la manopola ed è piccola.
2)Sfila la manopola tirandola verso di te
3)gira la giera tutta verso destra in modo da andare sul massimo della temperatura calda
4) apri l'acqua calda ed accertati della sua temperatura ovvero che sia effettivamente quella indicata dal termosto.
5) una volta verificata la temperatura dell'acqua infila la manopola nera o bianca in modo che il rigo sia in corrispondenza della temperatura di uscita dell'acqua.
6)rimetti la vite che blocca la manopola
Richiesta informazioni
10 Sabato 26 Gennaio 2013 20:12
ChriRom1
Anche io ho problemi con il miscelatore isomix stella... Non riesco piu' a regolare correttamente la temperatura dell'acqua. Per caso hai qualche consiglio? Oppure la cosa migliore e' smontare la cartuccia e sostituirla? Ho letto in uno dei post che una volta smontata la cartuccia si può ritarare il regolatore, mi potresti spiegare come fare? Grazie, Christian
miscelatore stella
9 Domenica 08 Luglio 2012 16:44
moz
chiedo ad ALEXANDROS dove si trova il fermo per togliere l'anello dentato per eliminare la goccia
Riparazione Isomix Stella
8 Lunedì 02 Aprile 2012 15:49
Alexandros
Ringrazio tutti per i suggerimenti grazie ai quali, ho riparato il miscelatore che per un mio particolare e personale e soprattutto democratico commento tali prezzi sono delle vere e proprie rapine, sarebbe meglio che si mettessero almeno il passamontagna così coprirebbero la vergogna. Tornando a noi avevo la gocciolina che è poi aumentatasotto la manopola, proveniva dal perno dentato, smontando il pezzo tale perno si rimuove togliendo prima un fermo ( un po difficoltoso) c'è sulla sede di questo una guarnizionbe ad anello la stessa che si utilizza per gli annaffiatoi da giardino l'ho travata da un comunissimo ferramente, così pure una di quelle grosse presenti sul blocco a cilindro. Rimontando tutto la guarnizione tiene ed è sparita la/le gocce, in barba aquelli che con certi prezzi spolpano gli utenti i quali hanno in loro riposto la fiducia già dal primo acquisto. Saluti a tutti
la goccia è un fiume!
7 Sabato 11 Febbraio 2012 14:34
Maximiliano
e le guarnizioni non si trovano quelle giuste, ormai faccio così ho tolto la placca e apro e chiudo i rubinetti quando serve. Poi quando farò i lavori butterò tutto e mai più stella!
Risposta: come smontare e togliere la guarnizione
6 Mercoledì 02 Novembre 2011 13:11
Ciao Franco, la prima operazione da fare è quella di estrazione della cartuccia del miscelatore, non so se hai le istruzioni che l'installatore trovò nella scatola del prodotto quando lo installò. Lì c'è scritto come fare per estrarlo. Se non hai il depuratore ti anticipo che potrebbe non esseresemplice estrarlo ma con un po' di pazienza ci riesci. Il calcare conil tempo fa veramente danni. generalmente per estrarre la cartuccia si ruota in senzo orario in modo da stingerla perchè è inserita ad incastro e ci sono due guarnizioni che fanno tenuta. Se cerchi di rimuovere la cartuccia ruotandola in senso antiorario (nel senso di svitare) potresti incappare nel svitare solo una parte della cartuccia e mi sembra non vada bene perchè si stara la molla di regolazione (è comunque possibile ritararla dopo, ma meglio estrarre tutto). Comunque ti consiglio di estrarre tutto e dare poi una pulita. Per rimuovere la guarnizione che ti interessa va visto come smontare la manopola di regolazione della temperatura e la cremagliera che hai te. Se hai manualità ci dovresti riuscire. Ti ricordo inoltre di chiudere le due viti che trovi nel miscelatore a destra e sinistra, quelli sono i rubinetti che chiudono l'acqua al miscelatore, altrimenti puoi chiudere i rubinetti d'arresto del bagno o se ti senti più sicuro chiudere del tutto l'acqua al contatore. Io ti consiglio però se riesci a togliere la cartuccia (quella che vedi nel mio video) di ricomprarla nuova e rimetterla nuova senza stare ad ammattire tanto. I prezi sono esosi però anche chi ha manualità cambia tutto. Non so che prezzi ti hanno detto i tuoi installatori di fiducia ma se vuoi sul ricambio posso farti un'offerta anche io e risparmi la mano d'opera e la chiamata dell'installatore.
info
5 Mercoledì 02 Novembre 2011 12:39
francob
grazie della tua risposta,io sto nelle marche a San Benedetto del tronto,pensi che io possa riuscire a smontare il tutto x eliminare la goccia ,considerando che ho una disceta manualita,ma sopratutto se riesco a trovare la guarnizione ,anche non originale.perchè mia moglie è intenzionata a toglierlo .grazie a presto.Franco.
Risposta: cosa fare per togliere la goccia di acqua
4 Lunedì 31 Ottobre 2011 14:26
Ciao franco b., intanto ti chiedo scusa se come prima risposta ti dico quella più semplice e forse non poi tanto costosa da come si capirà in seguito: cambiare direttamente la cartuccia come qualche idraulico ti avrà già detto. Non potendo vedere e quindi capire meglio cosa causa la gocciolina sotto alla manopola, in prima battuta, che poi è la maggior parte dei casi, la causa è una guarnizione che si trova appena dietro la manopola plastica che esce fuori dalla borchia cromata. Ad oggi è difficile trovare i ricambi come le guarnizioni perchè il costruttore fornisce la cartuccia e non più i vari pezzi di ricambio. Anche un idraulico è scoraggiato a smontare completamente la cartuccia perchè in definitica tra tempo passato a togliere la cartuccia smontarla pulirla rimontarla e tarare la temperatura potresti andare a spendere più che acquistare direttamente tutta la cartuccia nuova.
Il costruttore ha adottato una politica di non riparazione ma sostituzione completa della cartuccia. Io opero in Toscana non so te di che zona di Italia sei però se vuoi più informazioni mi puoi contattare per email oppure qui attraverso i commenti. matteociardi@ingonline.biz
cosa fare per togliere la goccia di acqua
3 Lunedì 31 Ottobre 2011 12:51
franco b.
tutto vero quello scritto sopra ,ricambi a peso d'oro,nessun idraulico che vuole metterci le mani.vorrei avere le spigazioni per evitare la goccia d'acqua.Grazie Franco
Risposta a Mabert
2 Venerdì 26 Agosto 2011 09:35
Ciao Mabert,
molti clienti della Stella si lamentano della nuova politica intrapresa dall'azienda. Comunque la ditta ha cambiato padrone. Quando te andavi direttamente in ditta per la manutenzione c'erano i proprietari che fondarono la rubinetteria e avevano il loro sistema di regolazione costituito da un avvolgimento e da una meccanica tutta particolare come si vede nel video. I nuovi proprietari hanno deciso di affidarsi ad una cartuccia già pronta adottata anche da altri produttori di rubinetti termostatici. Ci sono anche clienti che hanno preferito rompere il muro e sostituire del tutto il miscelatore proprio per non pagare il ricambio ad un prezzo esoso e raccapricciante.
Per quanto riguarda il tuo rubinetto che è diventato duro in regolazione ti consiglio di smontarlo se hai voglia e tempo e metterlo nell'acido in modo da togliergli il calcare. Ovviamente mi riferisco ai vecchi miscelatori non a quelli nuovi che non è possibile smontare il gruppo di regolazione. Una volta ripulito e rimontato vedrai che ritornerà come nuovo. Non è proprio una manutenzione semplicissima visto che poi c'è la necessità di ritarare il regolatore, ma con un po' di pazienda dovresti farcela.
Sottoscrivo tutto
1 Venerdì 26 Agosto 2011 08:29
Mabert
Ottima recensione possiedo quel miscelatore dal 1992 ed ho avuto gli stessi alti costi di manutenzione. Anni fa mi recavo presso la ditta, risiedo a 30 km da Novara, dove mi riparavano l'oggetto in questione a costi ragionevoli, ora hanno cambiato la modalità di assistenza in peggio.
In un'altra doccia ho installato dal 1983 un miscelatore termostatato della ditta Hansa che ha richiesto fino ad ora una sola sostituzione del corpo regolante, molti anni fa e per £ 100.000, inoltre è decisamente più funzionale.
Ora l'isomix è diventato durissimo da impostare e piuttosto che sostituirlo rompo il muro e installo quello tedesco della ditta Hansa anche per il fatto che mi è stato detto dalla Stella, che ho contattato al telefono, che il ricambio costa più di €500,00.
Esprimo una critica negativa sul comportamento della ditta Stella

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Titolo:
Commento:
  La frase di verifica. Solo lettere minuscole senza spazi.
Frase di verifica:
   

Ultime Notizie

Ultime notizie - internet

Ultime notizie - scienza